Brescia e Bergamo: Capitale della Cultura

Tra il 20 e 22 gennaio si terranno le cerimonie di inaugurazione di Brescia Bergamo Capitale della Cultura 2023, con spettacoli e aperture straordinarie di luoghi della cultura.

Bergamo e Brescia, si sono infatti candidate insieme nel 2020 guadagnandosi il riconoscimento di Capitale Italiana della Cultura per il 2023 con il tema di città illuminata”, che si fonda sul binomio umanesimo-scienza, e trova nella cultura la base per uno sviluppo come una sola grande città metropolitana, improntata sulla tradizione del lavoro, la solidarietà e l'innovazione industriale. 

Queste due città condividono infatti caratteristiche simili a livello demografico, sociologico e produttivo, rappresentando insieme una delle principali conglomerazioni produttive d’Europa e del mondo. 

Cosa sono le Capitali della Cultura?

Le Capitali della Cultura sono due iniziative con il comune obiettivo di promuovere la cultura come driver di sviluppo del territorio. Si declinano in due programmi:

  • Capitale Europea della Cultura, gestito dalla Commissione Europea. Questa iniziativa nacque nel 1985 su proposta dell’allora Ministro della Cultura del governo greco con l’intento di valorizzare le diversità e ricchezza delle varie culture europee. Dal 1985 ad oggi ha visto assegnare questo titolo a ben 65 città, di cui 5 italiane: Firenze (1986), Bologna (2000), Genova (2004), Matera (2019) e Gorizia per il 2025.
  • Capitale Italiana della Cultura, istituito nel 2014, viene assegnata annualmente dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro della Cultura. Ad oggi si sono susseguite le seguenti città: Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena, Mantova, Pistoia, Palermo, Parma, Procida lo scorso anno e, appunto, Bergamo-Brescia per quest’anno. Pesaro è già stata insignita come Capitale della Cultura italiana per il 2024.

Le città che desiderano candidarsi devono prima partecipare ad una manifestazione di interesse e poi presentare un dossier in cui evidenziare il programma culturale che intendono attuare per valorizzare il patrimonio culturale, attraverso anche la coesione e inclusione sociale, l’innovazione, e la sostenibilità secondo l’Agenda 2030.

Brescia Bergamo 2023: programma di Capitale della Cultura

brescia bergamo 2023

Brescia e Bergamo condividono un assetto produttivo storico che, a partire dal XVI secolo, ha segnato lo sviluppo e modernizzazione del nostro Paese. L’area manifatturiera che compongono è infatti la prima d’Europa

Oltre a questo, condividono una storica inclinazione alla solidarietà, sia di matrice cattolica che laica, ed una memoria storico-artistica che ha dato un grosso contributo alla storia dell’arte italiana, in particolare con la produzione artistica del Rinascimento e del Barocco.

Brescia e Bergamo si sono quindi candidate insieme per mostrare la propria capacità di rigenerarsi, anche in seguito alla drammatica esperienza pandemica, e innovarsi, proiettandosi verso un cammino di crescita condiviso.

Il programma come Capitale della Cultura si fonda su quattro tematiche: 

  • la città come cura”, che, facendo leva sui valori della resilienza e solidarietà, consolidati dopo la tragica esperienza pandemica, propone la cultura come strumento di inclusione e socializzazione, attraverso progetti che vanno dall’housing sociale alle politiche di genere; 
  • la città natura”, come ricerca di un nuovo equilibrio tra città e campagna, e tra città e natura, ripensando anche al rapporto dei singoli e della collettività con le risorse naturali, attraverso progetti di mobilità sostenibile e strategie di transizione energetica; 
  • la città dei tesori nascosti”: numerose sono infatti le testimonianze di tesori arrivati fino ad oggi dai tempi antichi, spronando ad un necessario ripensamento del rapporto con questo patrimonio, valorizzando e rigenerando sia quello materiale che immateriale; 
  •  “la città che inventa”, che propone un nuovo modello imprenditoriale e innovativo, volto a valorizzare i talenti e le professionalità, grazie alla cooperazione tra imprese, camere di commercio e università.

Tra i numerosi eventi in programma per Brescia Bergamo 2023 troviamo concerti, festival, rappresentazioni teatrali e mostre, tra cui “I campioni della pittura a Brescia e Bergamo” che sarà ospitata presso Palazzo Martinengo a Brescia dal 21 gennaio all’11 giugno.

Attraverso più di 80 capolavori provenienti da collezioni pubbliche e private, la mostra mette a confronto i lavori di grandi maestri bresciani e bergamaschi, come Lotto, Romanino, Moretto e Ceruti.

Unisciti al nostro tour “Tra pittura e archeologia: i campioni di Brescia” in programma il 25/02/2023 per scoprire questa splendida mostra, oltre ai resti archeologici del M.A.G.O.

Unisciti al nostro tour

Tour suggeriti

Portovenere_GolfodiPoeti (1) (1)

Le perle del Golfo dei Poeti











11-12.02.2023LA SPEZIA

Ammira i paesaggi che hanno ispirato decine di poeti e artisti internazionali guadagnandosi così l’appellativo di Golfo dei Poeti.

Copia di SOLD OUT (5)

Tra pittura e archeologia: i campioni di Brescia











25.02.2023BRESCIA

Immergiti nei capolavori della splendida mostra di Palazzo Martinengo a Brescia e ammira i resti archeologici del M.A.G.O.

ROMA1

Roma e la grande mostra di Van Gogh











10-12.03.2023 ROMA

Vivi un incredibile weekend alla scoperta dei capolavori dell’artista Vincent Van Gogh e dei tesori ottocenteschi custoditi nel centro storico di Roma.

CONTATTI

V. Paolo da Cannobio, 2 - 20122 MI
Metro: M1-M3 (Duomo)
Tel. +39 02-878064
Mail. info@stippelli.it
PEC. stippelliviaggi@legalmail.it
lunedì a venerdì: 9–13/14–18.00

Logo-AITR-W-3
Carcano W-3
AIDIT-Logo
Scroll to Top