Agenda 2030: attività didattiche e viaggi di istruzione

Da tempo ormai sentiamo parlare dell’Agenda 2030, ma come possiamo portarla a conoscenza e a portata dei ragazzi attraverso attività didattiche e viaggi di istruzione?
Il programma di azioni sottoscritto nel 2015 da 193 governi dei paesi membri dell’ONU definiscono 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile, di cui alcuni sono rivolti direttamente alle persone, con l’intento di ridurre la povertà, le disuguaglianze e permettere a tutti l’accesso alle risorse fondamentali per una vita sana e dignitosa (obiettivo n. 1, 2, 3, 4, 5, 8 e 10).
Altri obiettivi invece trattano la lotta al cambiamento climatico, acqua e energia pulita, vita sulla terra e negli oceani (obiettivo n. 6, 7, 11, 13, 14 e 15) con un focus più sul pianeta e le sue risorse.

L’Obiettivo 4.7 tratta nello specifico il tema dell’istruzione «assicurarsi che tutti gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso, tra l’altro, l’educazione per lo sviluppo sostenibile e stili di vita sostenibili, i diritti umani, l’uguaglianza di genere, la promozione di una cultura di pace e di non violenza, la cittadinanza globale e la valorizzazione della diversità culturale e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile»

Con la legge 92 del 20 agosto 2019 è stata re-introdotta l’educazione civica nella scuola primaria e secondaria come materia curriculare, trattando proprio questi argomenti, dallo studio della Costituzione, allo sviluppo sostenibile, declinando l’ Agenda 2030 in attività didattiche e di educazione ambientale, fino all’educazione ai media.

agenda 2030 obiettivi

Agenda 2030: attività didattiche e laboratori

Abbiamo ideato una serie di lezioni in aula da abbinare ad uscite didattiche sul tema della sostenibilità e impatto sul pianeta in vari ambiti della vita quotidiana attraverso il consumo critico (cibo, moda, gestione dei rifiuti, viaggi) in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030:

  • Agenda 2030, consumo critico e turismo responsabile:  17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile compongono l’Agenda sottoscritta dai 193 Paesi membri dell’Onu. Scopriamo quali sono e come possiamo fare la nostra parte modificando le nostre abitudini di acquisto e di consumo.
  • Gestione dei rifiuti e raccolta differenziata: 65% di rifiuti urbani riciclati è l’obiettivo che si è posta l’UE entro il 2035. Perché è così importante? In questa lezione capiremo quali sono le varie tipologie di gestione dei rifiuti e come contribuire differenziando in maniera adeguata e riducendo gli sprechi.

  • Cibo “sostenibile”: la riduzione degli sprechi alimentari è uno degli obiettivi del goal 12 dell’Agenda 2030. Ma non solo, sempre più persone stanno capendo l’importanza di avere un’alimentazione sana e rispettosa dell’ambiente. In questa lezione affronteremo i temi della filiera corta e prodotti bio, della sostenibilità del packaging, e degli sprechi alimentari.
  • Fast fashion: moda e sostenibilità, che nesso c’è? I settori della moda e del tessile rappresentano la seconda industria più inquinante al mondo dopo quella petrolifera. La fast fashion è infatti il fenomeno per cui le grandi aziende di moda producono capi economici abbassando i costi di produzione per massimizzare i profitti. Impariamo come vestire in modo consapevole e sostenibile.
  • Paesaggio, patrimonio storico-culturale e biodiversità nei programmi UNESCO: conosceremo i vari programmi UNESCO che valorizzano il rapporto tra uomo e paesaggio, dai siti Patrimonio Mondiale, alle Riserve Uomo e Biosfera, ai Geoparchi per comprendere i valori che caratterizzano questi luoghi e che gli hanno permesso questo importante riconoscimento.

Agenda 2030 e viaggi di istruzione

Numerosi sono i programmi per viaggi di istruzione che abbiamo dedicato agli obiettivi dell’Agenda 2030, sui temi della sostenibilità, valorizzazione delle tradizioni e dei prodotti di filiera, turismo responsabile. Infatti, la nostra agenzia è socia di AITR, l’Associazione Italiana di Turismo Responsabile, perché crediamo fortemente che il viaggio sia uno strumento fondamentale per trasmettere questi principi e valori alle generazioni future aiutandole a diventare non solo viaggiatori, ma anche cittadini responsabili e consapevoli.

Ecco alcune delle nostre proposte:

Scopri tutti i nostri programmi di viaggio sul tema Agenda 2030 e attività didattiche!

Articoli correlati

La Toscana oltre il Rinascimento, tra arte contemporanea e sostenibilità (1)

La Toscana, oltre il Rinascimento, tra arte contemporanea e sostenibilità





LiberaMenteLUCCA E PECCIOLI







Vivi tre giorni immerso tra arte contemporanea, sostenibilità e gastronomia nella regione Toscana, in un percorso interattivo e istruttivo.

Majella bianca e nera_ paesaggio naturale e antropizzato

Tra acqua e roccia: il Geoparco Unesco della Majella





I luoghi UnescoMAJELLA







Un’immersione negli scenari naturalistici ed antropizzati della Majella, in un percorso affascinante tra acqua e terra!

Il Paesaggio tra acqua e terra nella Biosfera dele Alpi Ledrensi e Judicaria

La biosfera Unesco delle Alpi Ledrensi e Judicaria





I luoghi UnescoAPPENNINO TOSCO-EMILIANO







Esplora e vivi le esperienze imperdibili che offre la Riserva delle Alpi Ledrensi e Judicaria  tra archeologia, cultura e biodiversità!

Il Parco Appennino tra storia, geologia e prodotti tipici

Il Parco Appennino: storia, geologia e biodiversità





I luoghi UnescoAPPENNINO TOSCO-EMILIANO







Immergiti nella straordinaria varietà di attività che offre il Parco Appennino Tosco-emiliano tra avventura, gastronomia e sostenibilità!

valsugana

Cibo, natura e sostenibilità in Valsugana





Conosci quel che mangiVALSUGANA







Tre giorni alla scoperta del tema della sostenibilità nella zona dell’Alta Valsugana, in un approfondimento interessante ed istruttivo.

La filiera della castagna tra produzioni bio e slow food

La filiera della castagna: prodotti bio e slow food





Conosci quel che mangiLUNIGIANA E APPENNINO TOSCO-EMILIANO







Un curioso approfondimento per comprendere le fasi di produzione degli alimenti bio e cosa si intende per slow food.

Le Alpi Apuane oltre le cave di marmo tra biodiversità, carsismo e paesaggio

Le Alpi Apuane tra carsismo e biodiversità





A scuola dalla NaturaCARRARA, MASSA E GARFAGNANA







Un percorso dove sperimentare e vivere esperienze insolite per approfondire i temi del carsismo e della biodiversità.

CONTATTI

V. Paolo da Cannobio, 2 - 20122 MI
Metro: M1-M3 (Duomo)
Tel. +39 02-878064
Mail. info@stippelli.it
PEC. stippelliviaggi@legalmail.it
lunedì a venerdì: 9–13/14–18.00

Logo-AITR-W-3
Carcano W-3
AIDIT-Logo
Scroll to Top